Università Agraria Nettuno

Università Agraria di Nettuno
Via Santa Barbara, 92 - 00048 Nettuno (Roma)
Tel. (+39) 069880253 - Fax (+39) 069880253
info@universitaagrariadinettuno.it - segretario@universitaagrariadinettuno.it
universitaagrarianettuno@pec.it

P.IVA 01138651003 e C.F. 02942060589

Valorizzazione del Territorio

Valorizzare il patrimonio significa fare manutenzioni, miglioramenti, bonifiche, sorveglianza per estendere e garantire la fruibilità del bene da parte della comunità oggi e soprattutto nel futuro.
Così come una casa, la nostra grande casa, i patrimoni naturali e territoriali sottostanno alla necessità di una buona gestione e manutenzione, anche preventiva. Un qualsiasi patrimonio, lasciato in uno stato di conservazione statica e disattenta deperisce ed in un tempo finito arriva a perdere le sue qualità peculiari.
È necessario quindi recuperare il tempo perduto, chiarire le necessità di intervento ed attuarle.
L’obiettivo della valorizzazione passa attraverso:

Redazione ed aggiornamento dei Piani Forestali (Piano assestamento forestale – utilizzazione boschiva – bonifica e recupero) e loro realizzazione (Pulizia del bosco – taglio periodico – viabilità forestale ecc.);
Sviluppo di convenzioni ed istituzione di gruppi di lavoro con Istituti Universitari (Università della Tuscia – DAF; Università la Sapienza Dip.Scienze della Terra – Laboratorio di chimica dei fluidi ex idrogeologia);
Censimenti, ripristino ed utilizzazione delle strutture esistenti, adeguandone la destinazione agli obiettivi del programma;
Cura e ripristino degli ecosistemi forestali, agricoli ed acquatici;
L’incentivazione allo sviluppo e specializzazione del turismo rurale;
Utilizzo delle biomasse a scopi energetici, in previsione di una collaborazione con l’auspicato Centro di Ricerca Europeo per le Biomasse, e comunque come iniziativa pilota per il rilancio del settore delle energie da biomasse;
Monitoraggio delle catene alimentari per la protezione e la conservazione degli ecosistemi naturali, finalizzato allo sviluppo delle specie endemiche;
Attività di allevamento/coltivazione e ripopolamento di specie sia vegetali che animali, per il miglioramento ed il ripristino di tutto l’insieme agro – forestale;
Ricognizione, protezione e valorizzazione di emergenze archeologiche presenti nel corpo dei territori patrimoniali, al fine della loro protezione e recupero alla fruibilità collettiva.

Nell’ambito del monitoraggio e della lotta all’inquinamento verrà sviluppato un programma di cartografia informatizzata con sistema G.I.S. che funga da sistema di consultazione e controllo delle qualità e performace del territorio osservato.

Q